La superficie di casa mia è corretta?

 

superficie catastoIl dato della superficie catastale degli immobili è disponibile per i contribuenti  sul sito dell’Agenzia delle Entrate dal 7 novembre 2015.

I proprietari di casa infatti, accedendo al servizio telematico “Entratel – Fisconline” dell’Agenzia delle Entrate possono conoscere e controllare la superficie del proprio immobile così come risulta al catasto.

Si tratta di un dato fondamentale, indispensabile sia nel caso di compravendita, che per il calcolo della Tariffa Rifiuti (Tari), che a tutt’oggi – in attesa delle riforme annunciate sul calcolo rendite catastali – è l’unico tributo che si paga sulla superficie dell’immobile.

Occorre ricordare che il bollettino della Tassa Rifiuti arriva nelle case degli italiani già precompilato dal Comune di residenza, e il calcolo di quanto dovuto è fatto sulla base dei dati autocertificati dal contribuente.

L’amministrazione comunale poi verifica la rispondenza di quanto dichiarato e quanto appare in catasto.

Perchè verificare la superficie.

La possibilità di conoscere il dato direttamente dall’Agenzia delle Entrate consentirà a tutti i cittadini di verificare se il Comune utilizza la giusta superficie nel calcolo dell’imposta, oppure utilizza in dato non corretto.

Se ciò accade, il contribuente deve attivarsi e comunicare la superficie corretta attraverso il sito dell’Agenzia in modo da rettificare il dato .

Per fare ciò è necesario essere registrati sul sito, e tramite il pin ricevuto, è possibile accedere gratuitamente alla propria area riservata e da qui scaricare la propria ‘Visura catastale’. (in ogni caso noi possiamo aiutarvi)

Puo tuttavia capitare che il dato della superficie sia comunque assente, e questo avviene ad esempio nel caso di immobili privi di planimetria o di immobili accatastati molto tempo fa.

Oppure lo stato reale dell’immobile non corrisponde a quanto registrato al catasto.

Ciò accade, ad esempio, se nel frattempo sono stati fatti lavori in muratura interni all’appartamento o si sia realizzata una veranda.

In questo caso i proprietari devono presentare una dichiarazione di aggiornamento catastale, tramite un tecnico abilitato, per rendere conforme alla realtà i documenti catastali.

Commenti chiusi