Programma di riqualificazione urbana nel Comune di Beinasco

Programma di riqualificazione urbana

per alloggi a canone sostenibile (Contratti di quartiere III) nel Comune di Beinasco. ristrutturazione e riqualificazione complesso ERPS di via Togliatti. Progetto preliminare

contratto di quartiere 3Nel 2008 la Regione Piemonte ha approvato il bando di gara denominato “Programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile – Contratti di quartiere III” finalizzato ad incrementare la disponibilità di alloggi da offrire in locazione a canone sostenibile nonché a migliorare la dotazione infrastrutturale dei quartieri caratterizzati da condizioni di forte disagio abitativo.

Il Comune di Beinasco ha aderito al bando per concorrere all’assegnazione delle risorse previste dalla proposta di programma al fine di perseguire la riqualificazione degli edifici di edilizia residenziale pubblica localizzati nel quartiere sito nella frazione Borgaretto di Beinasco, ricompreso nelle vie Moro e Togliatti e la realizzazione di opere di urbanizzazione primaria e secondaria all’interno dell’area del quartiere stesso.

La proposta di programma è frutto di un percorso di “progettazione partecipata” che ha visto il coinvolgimento di Enti, Associazioni e privati cittadini costituiti formalmente come partner del programma di riqualificazione Contratti di quartiere III.

Il quartiere individuato quale oggetto del programma di riqualificazione presenta, dal punto di vista urbanistico e dal punto di vista socio economico, forti criticità sia in termini di integrazione tra le fasce di popolazione più disagiate, per la maggior parte residenti nelle case ATC e i residenti delle aree circostanti, sia in termini di vero e proprio degrado edilizio degli edifici che non presentano ormai più le condizioni minime per una vivibilità dignitosa.

Gli obiettivi da perseguire con la realizzazione del programma sono:

–      dare una risposta a chi ha necessità di una casa, aumentando il numero di alloggi disponibili.

–      migliorare le condizioni di vita di chi già risiede negli alloggi di edilizi pubblica attraverso interventi di manutenzione straordinaria e radicale che restituiscano caratteristiche di una vivibilità più dignitosa agli appartamenti.

–      migliorare l’identità del quartiere e la sua integrazione con il tessuto urbano, in considerazione del fatto che proprio le condizioni di degrado fisico degli edifici e delle aree di pertinenza hanno favorito l’emarginazione del quartiere, attraverso la realizzazione di migliorie delle infrastrutture e la realizzazione di spazi fruibili di qualità.

Il programma prevede due linee di azione: la riqualificazione dei fabbricati ATC e una serie di interventi di riqualificazione urbana del quartiere

 la riqualificazione dei fabbricati ATC

Ii fabbricati siti tra le vie Aldo Moro e Palmiro Togliatti, costruiti in una situazione di emergenza abitativa, versano in condizioni di particolare degrado.

I 5 fabbricati a tre piani fuori terra oltre che risultare in condizioni manutentive critiche, sia delle singole unità immobiliari che delle parti comuni e dell’involucro esterno, presentano gravi problemi di accessibilità ai disabili per difficoltà di accesso ai vani scala e anche per l’assenza di ascensori.

L’insediamento ospita 96 alloggi nei condomini a tre piani più 9 alloggi in una ulteriore palazzina all’interno.

La proposta progettuale è quella di un radicale intervento in grado di riqualificare il comparto attraverso un intervento di cospicua manutenzione sulle parti esistenti e la realizzazione di nuovi corpi di fabbrica in grado di ospitare altri vani scala, con un aumento complessivo delle unità abitative pari a 49.

L’ipotesi progettuale è articolata in tre livelli di intervento:

I)                  costruzione di nuovi corpi fabbrica attestati sugli edifici preesistenti. Questo intervento consentirà la costruzione di nuove unità abitative e la realizzazione di nuovi collegamenti verticali in grado di garantire la completa accessibilità alle unità abitative.

II)               Realizzazione di opere di rifunzionalizzazione e redistribuzione interna delle unità abitative poste in testata ai fabbricati esistenti.

III)            Manutenzione completa delle unità abitative interne ai fabbricati esistenti con particolare riferimento agli impianti elettrico, idrico, di riscaldamento.

 Interventi di riqualificazione urbana del quartiere

Gli interventi di urbanizzazione primaria e secondaria definiscono interventi individuati in funzione della loro capacità di andare ad incidere positivamente sulla riqualificazione dell’Ambito, completando o realizzando ex novo strutture di servizio utili per la cittadinanza.


Torna a Progetti

Commenti chiusi